MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Seconda Gita Ad Expo Con Un Neonato


Martedì io, Francesco e il piccolo Daniele (ora ha 5 mesi e mezzo) ci siamo avventurati per la seconda volta ad Expo a Milano. Questa volta eravamo molto più organizzati perché essendoci già stati sapevamo già come muoverci.La giornata dal punto di vista meteorologico non è stata certo dalla nostra parte, infatti ha piovuto per l'intera giornata con il risultato che ora di sera le nostre scarpe erano fradice, le nostre ossa infreddolite e i capelli inguardabili! Per fortuna Daniele non ha patito né il freddo né la pioggia in quanto è stato tutto il tempo nel passeggino dentro al suo caldissimo sacco (se non lo avete già vi consiglio di prenderlo perché salva il piccolo dal freddo) e sotto la cappottina per la pioggia.Ma ora parliamo della gita in sè...L'afflusso di persone rispetto a quando ci siamo andati in agosto è sicuramente raddoppiato perché ovunque mi girassi vedevo fiumi di persone! La nostra fortuna è stata che con Daniele, come vi avevo già detto nel post sulla prima visita, abbiamo saltato le file. Capiamoci che questa volta anche noi abbiamo dovuto fare qualche coda ma nulla di insuperabile, al massimo abbiamo fatto mezz'ora di coda al padiglione della Germania!Se in questi ultimi giorni che mancano prima della chiusura volete visitare Expo con un neonato vi avviso che non tutti i padiglioni hanno la coda prioritaria per i bimbi piccoli, tra questi ci sono l'Austria e il Cile. Il Giappone ha la fila prioritaria ma è improponibile perché quando siamo andati noi bisognava attendere comunque un'ora e mezza, certo rispetto alle sette ore che attendono gli altri non è nulla, ma provate voi a stare sotto la pioggia con un neonato per un'ora e mezza, non si può fare!!!Noi abbiamo scelto di non fare code che superassero la mezz'ora perché in ogni caso le file sono all'aperto quindi con la pioggia non era fattibile stare lì di più, almeno per noi. Il freddo non consentiva di tenere il piccolo all'aperto per lunghi periodi quindi abbiamo rinunciato a vedere qualcosina. Dopo queste due visite devo dire che i padiglioni dove ho trovato le persone più gentili in assoluto sono stati quello del Marocco e dell'Iran, in questi il personale è stato attentissimo alle esigenze del mio bimbo. In ogni caso anche negli altri sono stati tutti molto cordiali e ci hanno accolto con un sorriso ma i top per me sono stati quei due!Questa volta abbiamo usufruito di entrambe le navette, sia quella interna che quella esterna. Quella interna, che si chiama people mover, è abbastanza spaziosa e soprattutto non sono in molti ad usarla quindi si può tranquillamente salirci su con il passeggino aperto. La navetta esterna, che collega i parcheggi al sito, è molto più utilizzata e quindi affollata; quando siamo arrivati abbiamo dovuto aspettare una seconda navetta perché sulla prima non ci stava il passeggino e anche al ritorno abbiamo fatto fatica a salirci, diciamo che le dimensioni sono ridotte ma soprattutto il numero di persone che ci sale è talmente elevato che si è stipati all'interno del bus come sardine quindi il piccolo nel passeggino viene un po' "schiacciato"!


Albero Della Vita

Noi siamo rimasti molto soddisfatti da questa seconda visita ad Expo, ora che l'abbiamo visto quasi tutto devo dire che mi è piaciuto parecchio ma se non avessi avuto Daniele non ci sarei andata perché avrebbe significato passare una giornata intera in fila senza vedere nulla! Altro fattore che ha influito sul piacere di visitarlo è stato dato dai servizi offerti per i neonati, di cui vi ho parlato nella post sulla prima visita! Quindi Expo promosso a pieno per essere visitato con un neonato!!!



Mamma Angi


Seconda Gita Ad Expo Con Un Neonato Seconda Gita Ad Expo Con Un Neonato Reviewed by Angela Soffiati on ottobre 18, 2015 Rating: 5

Nessun commento: