MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Le occhiaie avanzano inesorabilmente...


Il titolo di questo post dice già tutto... Le mie occhiaie avanzano inesorabilmente e se mi vedesse un panda stamattina proverebbe invidia nei miei confronti!






Non amo le lamentele, anzi di solito cerco sempre di essere molto positiva, ma stamattina mi riesce proprio difficile! 

Il mio piccolo mi ha fatto il grande onore di farmi passare un'altra nottata in bianco; stanotte si è svegliato esattamente ogni ora quindi tempo che io prendessi sonno lui era già di nuovo sveglio! 

Ok che c'è un dentino che sta facendo capolino nella sua dolcissima boccuccia ma non so se riuscirò ad affrontare altre notti così dure! Forse parlo presa dalla stanchezza e dallo sconforto non so... 


Quando non ero mamma se passavo una notte in bianco mi bastava dormire il giorno dopo per recuperare le energie, ma ora che ho il mio cucciolo ovviamente non è possibile fare ciò. Arriverà anche per me il giorno in cui riuscirò a riposare?! 




Le mie occhiaie farebbero invidia a questo panda!


Vedo le altre mamme che mi dicono che i loro figli dormono tutta notte e il mio da quando è nato, ossia 200 giorni esatti, ha dormito in tutto solo due notti. Sono io sfortunata o le altre fortunate?


Amo mio figlio alla follia ma la frase che oggi mi rappresenta è DANI TI PREGO DORMI UN PO'!!!


Vi chiedo scusa per questo mio sfogo ma ho talmente tanto sonno arretrato che ormai sto delirando! C'è qualcuna messa come me? Accetto consigli su come aiutare il piccolo a dormire un po' di più!



Mamma Angi

Le occhiaie avanzano inesorabilmente... Le occhiaie avanzano inesorabilmente... Reviewed by Angela Soffiati on novembre 12, 2015 Rating: 5

5 commenti:

  1. Io ero abituata bene con Polpetta, che dai due mesi e mezzo dormiva sei ore filate. Con Pulcino è cambiato tutto: se va bene tira tre ore, ma le altre notti è ogni una o due ore.
    Mia sorella ha una bimba di sette mesi ed è messa come te.

    Triste da dire, mal comune, mezzo gaudio...

    Porta pazienza. Poi crescono e si fanno le loro sonore dormite, tanto che un po' di mancheranno i vostri incontri notturni.

    Per ora con Pulcino pratichiamo il cosleeping, altrimenti sarei già morta di sonno.

    Altra cosa importante è, la sera, instaurare un rituale della buona notte, che lo predisponga al sonno ed all'abitudine alle nanne.poppata serale e nanna nel suo lettino.
    Piano piano i risvegli passeranno, abbi fede!
    Nel frattempo, se puoi, concediti il lusso di un bel riposo il pomeriggio e la mattina, se riesci, crogiolati sotto le coperte un po di più, con lui.

    Con Polpetta lo facevo sempre. Con Pulcino la mattina il risveglio è molto presto, perché Polpetta deve andare a scuola, ma il pomeriggio, se riusciamo, dormiamo almeno un paio d'ore (intervallate dalle sue poppate.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvietta!
      Mi consola sapere che non sono l'unica in questa situazione. Non mi farà riposare ma almeno mi fa sentire più compresa ma allo stesso tempo mi fa capire che non c'è una vera e propria soluzione al problema...
      Eh passerà anche questo periodo!
      Un abbraccio,
      Angi

      Elimina
  2. Secondo le mamme che dicono che i loro figli dormono tutta la notte mentono spudoratamente o sono anche loro così stanche che delirano... ;)
    In realtà se un bimbo allattato al seno non mangia ogni due o tre, massimo quattro ore, c'è da chiedersi perché... Perché è proprio la normalità che voglia il seno molto spesso, alcune volte si parla anche di "cluster feeding", quando nel corso di un intervallo di tempo di venti minuti, mezz'ora, il neonato si attacca più volte, per pochi minuti. Tutto normale, anche questo. Anche perché il seno fornisce, come sai, non solo nutrimento, ma anche contatto ed emozioni positive, necessarie quanto è forse anche più del latte materno, specialmente quando emergono i primi dentini o il neonato è malato.
    So che questo non serve ad alleviare la tua stanchezza, ma sappi che non c'è niente da "aggiustare" e che stai facendo il tuo meglio... Brava mamma!
    L'unico consiglio che ti do' è: datti aiutare, chiedi a qualcuno di farti la spesa, o aiutare in casa, qualsiasi cosa che ti alleggerisca il carico di lavoro oltre quello di accadimento, cui ti stai dedicando tu.
    Io dico sempre che per crescere un bambino ci vuole un villaggio, non sentirti meno mamma se chiedi aiuto, è un tuo diritto. Siamo una specie sociale, non siamo fatti per sopravvivere da soli, ma in gruppo!
    Un abbraccio forte.
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen!
      In effetti dovrei imparare a delegare almeno qualche faccenda domestica, ma faccio parte di quella categoria di persone che cerca di fare sempre tutto da sola. Ora però mi rendo conto che non sempre è possibile arrangiarsi completamente e quindi, come mi hai suggerito tu, cercherò di farmi dare una mano almeno in qualcosina.
      Un abbraccio,
      Angi

      Elimina
  3. Non credere a chi ti dici che i loro figli dormono tutte le notti! certo, alcuni si svegliano meno, però sono rari (il mio si svegliava una volta dalle 11 alle 7 fin dai due mesi, però poi a due anni ha iniziato a svegliarsi di più...prima o poi capita a tutti) e comunque, vedrai, passerà!!! Non preoccuparti: ce la farai a reggere, noi mamme abbiamo forze e risorse inaspettate ! Cerca di riposare un po' con lui di giorno, piuttosto tralasciando qualunque lavoro o commissione.

    RispondiElimina