MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE!!!



Se usi violenza su una donna non sei un uomo ma una nullità!




Oggi voglio trattare un tema molto delicato, ossia quello della violenza contro le donne. La frase con cui ho iniziato dice già molto su come la penso in materia!






Ho deciso di parlarne oggi in quanto il 25 Novembre è la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Questa giornata rappresenta la lotta contro la violenza sulle donne dal 1999, ma in Italia questa giornata è celebrata dal 2005! In quell'anno vi fu la Marcia mondiale delle donne, in occasione di questa marcia vennero invitate tutte le donne a stendere delle lenzuola fuori dalle finestra con su scritto "Mai più violenza sulle donne".





Perché proprio il 25 Novembre? Perché al 25 Novembre 1960 risale un terribile evento avvenuto nella Repubblica Domenicana, ossia l'assassinio delle sorelle Mirabal su ordine del dittatore Rafael Leònidas Trujillo. Le sorelle Mirabal (erano quattro, il loro nome era Patria, Maria Teresa, Minerva e Belgica Adele) provenivano da una famiglia domenicana benestante e durante la dittatura di Trujillo persero a causa di costui quasi tutti i loro averi. Le sorelle decisero di opporsi al regime e alle sue atrocità creando un movimento politico clandestino chiamato Las Mariposas, ossia le farfalle. In breve tempo tale gruppo si espanse per tutto il paese! Ma nel gennaio 1960 venne scoperto dalla polizia segreta di Trujillo e le sorelle Mirabal (Patria, Maria Teresa e Minerva) e i loro mariti vennero perseguitate e incarcerate. Successivamente le sorelle vennero liberate, mentre i loro mariti vennero trattenuti dal regime. Il 25 Novembre 1960 le sorelle andarono in prigione a trovare i loro mariti, i quali erano stati trasferiti nel carcere di Puerto Plata. Alle tre sorelle venne fatta un'imboscata da parte dei militari del dittatore; vennero portate in una piantagione di canna da zucchero e lì vennero massacrate e strangolate. Successivamente i loro corpi privi di vita vennero messi nel mezzo delle sorelle e fatti cadere in un dirupo per fingere che queste avessero avuto un incidente automobilistico. 

La notizia dell'assassinio delle sorelle Mirabal venne subito a galla e provocò una forte indignazione nel popolo domenicano. L'anno seguente ebbe fine la dittatura di Trujillo. 

Una delle quattro sorelle, Belgica Adele, venuta a mancare nel 2014, ha dedicato la vita intera alla cura dei nipoti orfani a causa dell'atroce massacro. Nel 1999 scrisse un libro intitolato "Vivas in su jardin: Sopravvissi per raccontare la loro vita".




Questo fatto risale al 1950 ma purtroppo anche ai nostri giorni quello sulla violenza sulle donne è un tema ancora molto vivo! Basti pensare a tutte le bambine vittime di violenza nei paesi in via di sviluppo, o semplicemente alle donne picchiate in casa dai loro mariti!
La stessa Assemblea Generale dell'ONU ha definito la violenza contro le donne come "uno dei meccanismi sociali cruciali per mezzo dei quali le donne sono costrette in una posizione subordinata rispetto agli uomini". L'ONU ha rivelato che il 35% delle donne al mondo ha subito violenza fisica o sessuale! Avete presente quant'è il 35%?!? E' un dato spaventoso!!!

L'ONU ha anche affermato che due terzi delle vittime di omicidi sono donne uccise in ambito familiare! 


Ma vediamo anche dei dati più specifici relativi alla nostra Italia. L'ISTAT, in base ai dati di giugno 2015, ha rilevato che in Italia 6.788.000 donne hanno subito nella loro vita una violenza. Di questo numero spaventosamente alto il 31,5% è rappresentato da donne di età compresa tra i 16 e i 70 anni.


Mi vengono i brividi a scrivere e a pensare a questi dati!! 








In Italia esistono numerose leggi per la tutela delle donne ma non sono sufficienti! Dovrebbero essere meglio applicate! Dobbiamo ricordarci che la violenza non è solo fisica, ma può essere anche emotiva, può essere una morsa che ti stringe i pensieri fino ad annullarti. Sono da condannare tutti i tipi di violenza, in ogni forma essa venga compiuta!

Sono ancora troppe le donne vittime di violenza da parte di esseri che non valgono nulla!Fortunatamente su tutto il territorio italiano, ma anche all'estero, operano delle associazioni che si occupano di dare sostegno emotivo, materiale e legale alle donne abusate. Dovremmo sostenere queste associazioni perché senza di loro molte donne non potrebbero trovare protezione e giustizia! Eh già GIUSTIZIA perché tutte quelle bestie che usano violenza dovrebbero comparire davanti a un tribunale ed essere giudicate e punite! Dobbiamo essere unite perché solo così facendo riusciremo a farci valere in un mondo che tante volte non da alla donna i diritti e l'importanza che merita!! Dobbiamo collaborare tutte  insieme per portare quel terribile numero di vittime di violenza a zero!!



Questo post esula un po' dalle mie solite tematiche, normalmente scrivo sempre di infanzia, maternità o casa; ma oggi mi sono sentita in dovere di trattare un argomento delicato e importante come quello della violenza sulle donne perché prima di essere mamme siamo tutte donne!






Vi metto il link per il testo riportante la conferenza stampa fatta dell'ONU sulla giornata internazionale sull'eliminazione della violenza sulle donne: conferenza stampa ONU



Mamma Angi


NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE!!! NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE!!! Reviewed by Angela Soffiati on novembre 25, 2015 Rating: 5

3 commenti:

  1. Interessante conoscere come sia nata questa giornata. Grazie!

    RispondiElimina
  2. Post bellissimo. Complimenti.

    RispondiElimina
  3. Grazie mille a entrambi!
    Un abbraccio,
    Angi

    RispondiElimina