MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Quattro chiacchiere e una pizza...





Il Sabato sera...

Prima di diventare compagna, moglie e mamma i week end erano sicuramente molto diversi da quelli che vivo ora.


Oggi voglio portarvi con me nei miei ricordi di gioventù :-)


Durante il periodo in cui frequentavo l'università devo ammettere che avevo uno stile di vita mondano ma non troppo. Ero una di quelle che se non aveva finito di studiare allora non usciva e se uscivo stavo tutta la serata a pensare a ciò che non avevo ancora terminato. Intendiamoci non ero una secchiona, ma ero una precisa diciamo. 


Le mie serate nell'epoca universitaria erano suddivise in due tipologie, c'erano quelle infrasettimanali e quelle del fine settimana. Quelle durante la settimana erano dedicate a me e Franci (ci siamo conosciuti quando frequentavo il primo anno) e generalmente o uscivamo per andare in qualche localino carino o stavamo semplicemente a casa sul divano. Il week end era invece dedicato alle uscite con gli amici e quindi o si andava a bere qualcosa o a ballare. Ammetto che già il fatto di avere un fidanzato aveva modificato le mie amicizie perché, come tutte ben saprete, ha implicato scegliere con quale gruppo di amici uscire (i miei o i suoi) e un po' alla volta ci ha portato a prediligerne uno solo e di conseguenza "abbandonare" l'altro. In ogni caso, all'epoca le nostre serate erano piene di feste, amici, cinema e uscite in montagna (oggi scoprite che pratico lo snowboard, adoro la neve)!






Finita l'università ho iniziato subito a lavorare ma lì per lì non ha cambiato nulla sul fronte amicizie. Le cose sono cambiate poco dopo a causa di alcune divergenze di opinioni. Non sto qua a raccontarvi i dettagli ma fatto sta che abbiamo cambiato gruppo di amici. Anche con loro abbiamo fatto un sacco di feste, vacanze, ecc.


Le cose sono inevitabilmente cambiate quando io e Franci siamo andati a convivere. Io personalmente sentivo molto meno la necessità di uscire perché vivendo con lui potevo vederlo a casa. Abbiamo iniziato ad uscire meno e quindi il numero di amici si è ridotto. Abbiamo anche cambiato tipologia di serata perché se prima preferivamo uscire dopo mangiato, da conviventi ci piaceva di più l'idea di uscire per cena con gli amici. Vuoi poi che qualche coppia con cui uscivamo è scoppiata e vuoi che altri sono andati a convivere, il nostro stile di vita si è modificato. Intendiamoci che ne ero e sono felice!


Ma arriviamo al dunque... Con la gravidanza e poi con la nascita di Daniele le cose sono cambiate di nuovo! Ovviamente sono cambiati i miei tempi perché è complicato anche solo uscire per una pizza! Uscire implica far mangiare prima Daniele, restaurarmi (il trucco non è più sufficiente ma serve proprio un'opera di restauro) e organizzarmi con passeggino, borsoni e seggiolini. Per fortuna ho degli amici stupendi che si sono adattati alle nostre esigenze pur non avendo figli! Le nostre serate ora sono corredate da una pizza d'asporto e qualche risata e a letto presto. Sarà pur vero che ora le nostre serate non sono più mondane, ma sono più vere. Ci divertiamo con molto meno e ridiamo più serenamente. Gli amici rimasti si contano sulle dita di una mano ma sono Amici con la A maiuscola. Sono quelli speciali che sono rimasti sempre con noi nonostante tutto e tutti, sono quelli su cui so di poter contare sempre e sono quelli che anche se non li sento per qualche tempo so che mi basta un colpo di telefono per averli di corsa da me. 


In questi ultimi dieci anni ne sono cambiate di cose, gli amici sono molti meno ma veri, esco meno con le amiche, non conosco più le collezioni moda dei negozi ma conosco tutte le marche di pannolini, non vado più nei locali alla moda... ma parlando sinceramente non tornerei indietro nemmeno per tutto l'oro del mondo!




Mamma Angi

Quattro chiacchiere e una pizza... Quattro chiacchiere e una pizza... Reviewed by Angela Soffiati on novembre 30, 2015 Rating: 5

1 commento:

  1. Io credo che le amicizie evolvano, proprio come descrivi tu.
    Ripensando alla mia vita, l'evoluzione è stata molto simile.

    L'arrivo di un bambino stravolge tutto.
    Ma ti fa ritrovare il senso delle piccole cose e ti fa capire che, alla fine, si può essere felici con poco!

    RispondiElimina