MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Gravidanza, tante gioie sì...ma anche tante paure!


Questo week end ho visto una mia carissima amica che ha scoperto di essere in dolce attesa ♥ Parlare con lei mi ha fatto capire che non sono l'unica psicopatica che non era sono felice della gravidanza ma ero anche piena di timori e ansie. 

La gravidanza penso sia il periodo più bello della vita se ci ripensi dopo che è finita... Quando sei incinta ti senti goffa, enorme e non vedi l'ora che finisca perché vuoi finalmente abbracciare il tuo cucciolo. Nove mesi ti sembrano durare un'eternità! Ma dopo che è finita le cose cambiano... vorresti ancora avere il tuo pancione e quei nove mesi ti sembrano essere durati un istante. 

Quando tutto è finito è più semplice apprezzare la gravidanza perché sai che tutto è andato bene quindi ci ripensi con molta più serenità. Quando la vivi invece, almeno nel mio caso, hai talmente tante preoccupazioni che non riesci a vivertela al 100% bene.

Io sono sempre stata una persona ansiosa ma in gravidanza lo sono diventata all'ennesima potenza. Ogni doloretto mi preoccupava e, voi non fatelo vi prego, correvo a cercare su internet il significato di quel fastidio. Non l'avessi mai fatto! Su internet si trova di tutto e ogni volta mi autoflagellavo con pensieri nefasti su ciò che poteva succedere.

Come vi dicevo le ansie si sono molto accentuate durante la gestazione perché comunque vivi in una situazione di cui non sei padrona, non puoi fare nulla per il tuo piccolo se non prenderti cura di te e non sai neanche bene cosa fare. 








Vi racconto ora un po' di paure che ho io vissuto in gravidanza così magari se c'è qualche lettrice che è in questa fase della sua vita può rincuorarsi. Non siete le uniche ad aver paura, io ne ho avuta tantissima! Oggi voglio raccontarvi alcuni episodi che durante la gravidanza mi hanno mandata nel panico più totale!


Quando ho scoperto di essere incinta ho subito chiamato il mio ginecologo (e quindi salta fuori che lui lo ha saputo prima di mio marito!) che mi ha dato appuntamento per fare un'ecografia per due giorni dopo dato che avevo già un ritardo molto consistente. Sono andata con mio marito alla visita piena di aspettative, credevo di vedere chissà che e invece... Nell'ecografia si vedeva un fagiolino SENZA battito. Potete immaginare il mio sconforto, mi veniva da piangere! Per fortuna il mio medico sa come prendermi e mi ha "tranquillizzata" dicendomi di fare le beta e che avrei dovuto fare un'ecografia la settimana successiva perché probabilmente l'embrione si era formato più tardi dei nostri calcoli e che quindi non aveva ancora sviluppato il battito. 

Potete immaginare come mi sentivo? Io vedevo il ginecologo tranquillo quindi tutto sommato avevo deciso di autoconvincermi che sarebbe andata bene ma non ce l'ho fatta. Ho vissuto la settimana più brutta della mia vita perché credevo che il mio fagiolino non ce l'avrebbe fatta. 

Feci le beta il giorno seguente alla visita e il risultato fu 15 028. No non ho sbagliato a scrivere io, ma lo fece il centro analisi! Misero uno spazio in più tra i numeri, il che potete immaginare mi buttò in uno stato di panico. Tempestai il centro analisi di telefonate e quando mi risposero e mi spiegarono che in realtà il valore era 15028 allora tirai un sospiro di sollievo. 

Arrivò poi anche il giorno di ripetere l'ecografia e questa volta il battito c'era! Voi non avete idea di quanti pensieri assurdi ebbi in quella settimana. Pensai che se non stavo male era perché le cose stavano andando storte (me ne pentii di questi pensieri quando iniziarono le nausee), insomma mi fasciai la testa, ma chi non lo farebbe?


Purtroppo non fu l'unico episodio che mi portò un sacco di ansia perché io durante tutto il primo trimestre ho avuto il falso ciclo :( Ogni volta una corsa in ospedale pensando che stesse succedendo qualcosa di male ma alla fine era appunto un falso ciclo o assestamento dell'utero, sinceramente non l'ho ancora capito bene cosa fosse, ma fatto sta che non è successo nulla se non qualche perdita di sangue.


Quando scopri di essere incinta la percezione del corpo cambia completamente, per ogni piccola cosa hai paura che stia succedendo qualcosa di male al tuo piccolo. Quando ero in sei mesi mi era venuto un fortissimo mal di stomaco (maledetta voglia di patatine fritte!) e mi sono messa a piangere pensando che fosse il mio bambino a star male. A ripensarci ora mi viene da ridere, ma all'epoca vi giuro che ero terrorizzata.


Insomma non so se sono io ma credo che la gravidanza faccia paura a tutte le donne. Il tuo corpo cambia, un piccolo esserino cresce dentro di te e non sempre sai come sia giusto agire. L'istinto alla fine vince sempre però quante paure! Vorrei dire alle donne in dolce attesa di cercare di vivere la gestazione con serenità, ma se sono come me so che è difficile non farsi prendere dalle preoccupazioni. Sicuramente se dovessi avere un altro figlio (chissà magari un giorno...) la vivrei molto più tranquillamente perché so cosa mi aspetta.


Io l'ho vissuta un po' così la gravidanza! Per me è stato un periodo della mia vita ricco di emozioni, ma allo stesso tempo di paura. Ora che non ho più il pancione mi manca parecchio perché mi piaceva vivere in simbiosi con il mio piccolino. Quando non hai più il pancione ti senti un po' sola diciamo. E' difficile da spiegare ma voi mamme sapete cosa voglio dire...






Gravidanza, tante gioie sì...ma anche tante paure! Gravidanza, tante gioie sì...ma anche tante paure! Reviewed by Angela Soffiati on dicembre 21, 2015 Rating: 5

1 commento:

  1. Credo sia normale vivere la gravidanza in ansia.
    Una gravidanza arriva, ospiti una vita, e poi se ne va.
    E tu non la controlli. È lei che controlla te e non puoi far nulla se non aspettare...

    Ci vuole coraggio ad aspettare senza fare nulla!
    Te lo dice la regina delle ansiose! :)

    RispondiElimina