MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

La tecnologia farà male ai bambini?!?


Da mamma spesso mi chiedo se sto agendo nella maniera corretta con mio figlio per quanto riguarda il comparto tecnologico ma purtroppo non so darmi una risposta! Il fatto è che quando ero piccola io non esistevano i cellulari (o meglio li avevano solo pochi eletti), non esistevano i computer portatili, né tanto meno i tablet e gli smartwatch! 


Io vivo a stretto contatto con portatile e smartphone... che fare?!?


Quando ero piccina a casa mia avevamo un solo televisore, il quale ovviamente era supervisionato dai miei genitori. Senza di loro non si poteva nemmeno accendere il televisore! Dai miei nonni, invece, la tv era ancora senza telecomando e solo quando sono stata alla scuola media ne presero una più "moderna", ossia a colori e con il telecomando appunto!

Il computer... beh il primo computer fisso che fece ingresso a casa mia era un enorme Mac in bianco e nero e con l'ingresso per il floppy disc. Per l'epoca era avanzatissimo perché considerate che erano i primi anni 90 e in pochissimi avevano il computer in casa! Beh ovviamente non andava in internet, che non sapevamo neanche cosa fosse, e noi bambini non lo potevamo toccare se non sotto la stretta supervisione di un adulto. In realtà credo che ciò fosse più legato al fatto che il computer era stato preso per il lavoro di mio padre quindi se per errore noi bimbi l'avessimo rotto sarebbe stata una tragedia! C'è da dire che io non ero molto attratta da quell'enorme scatola grigetta perché la grafica non era accattivante come lo è ora. C'erano delle scritte bianche su sfondo nero, fine! Quindi anche i giochi erano tutti solo scritti, un po' come i primi giochi in Dos. Beh per una bambina non è che sia proprio intrigante una cosa del genere...

Qualche anno dopo l'arrivo del mastodontico Mac fece l'ingresso in casa mia anche il primo telefono cellulare! Impossibile chiamarlo telefonino perché di ino aveva ben poco, era un cordless! Ricordo che mio padre si prese una cintura apposta per portarlo in giro! Poco dopo fu comprato anche a me un cellulare, ormai eravamo a fine anni 90 e in molti iniziavano ad averlo. Io ero una delle poche della mia età ad avere un telefonino e per questo lo usavo solo per ricevere chiamate dai miei genitori quando ero fuori casa. Beh anche se erano passati un po' di anni di ino aveva ancora poco perché era sempre enorme, con un'antenna che faceva provincia e uno schermettino minuscolo in cui ci stava una sola riga di parole (tanto non è che servisse uno schermo più grande perché in pochissimi scrivevano sms considerando che in pochi avevano il cellulare!).


Nella mia vita quindi tutto ciò che è tecnologico ha fatto il suo ingresso quando già ero grandicella e i miei genitori non si sono dovuti porre il dubbio se tutto ciò fosse o no nocivo. 

Bene, io il problema invece me lo pongo! Non avendo però un metro di paragone non è semplice capire se tutto ciò, ossia internet, tablet, fibra, ecc, possa far male ai bambini. Come si fa a capire quale sia il limite da non superare? Come si fa a sapere se gli può far male qualcosa? Una volta sui cellulari si mettevano delle specie di calamite per neutralizzare le onde negative (ve le ricordate?), quindi qualcosa di nocivo c'era, ma cosa nello specifico?  E i tablet/pc portatili/smartwatch influenzeranno la crescita dei nostri figli? Ovviamente sì ma come?! 

Per il momento lascio tutte le domande aperte perché credo che solo la prossima generazione saprà dare una risposta certa

Brancolando un po' nel buio spero di riuscire a calibrare il giusto mezzo per non "soffocare" mio figlio nella tecnologia e nemmeno privarlo di tutto ciò che è moderno. Ci riuscirò? La risposta ve la potrò dare tra una ventina d'anni :-)




Mamma Angi


La tecnologia farà male ai bambini?!? La tecnologia farà male ai bambini?!? Reviewed by Angela Soffiati on febbraio 03, 2016 Rating: 5

2 commenti:

  1. Polpetta non tocca i cellulari, è vietato. L'iPad lo usa solo per guardare i cartoni supervisionato da noi genitori, la tv un miraggio. Fa il pieno di tecnologia (cartoni su iPad o tv) solo per meno di un'ora al giorno.
    Sarò una talebana, ma ne ha di tempo, da adulto, per assuefarsi alla tecnologia. Per ora preferisco che coltivi la fantasia!

    RispondiElimina
  2. La risposta è sempre l'equilibrio, si può usare tutto ma ponderando e con senso critico.
    Buona giornata Angi!

    RispondiElimina