MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Come cambia la vita di una donna quando diventa mamma


Un figlio è una ricchezza inestimabile e fin qui siamo tutte d'accordo. Un figlio porta allegria, amore, freschezza, felicità, ma comporta anche un sacco di cambiamenti nella vita di una donna. La vita da donna e la vita da mamma sono completamente diverse, sono come il giorno e la notte.


Una donna ha come priorità sé stessa e semmai il proprio compagno/marito, una mamma donna ha invece come priorità il proprio piccolo e quindi tutto ciò che fa non lo fa solo per sé ma principalmente per rendere felice il proprio bambino.


Ma a livello pratico come cambia la vita di una donna quando diventa mamma?


Prima di un figlio quando devi prepararti per uscire a cena ti serve: mezz'ora per la doccia, mezz'ora per sistemare i capelli e il trucco e un quarto d'ora per scegliere l'outfit perfetto. Quando diventi mamma in dieci minuti/un quarto d'ora fai doccia, capelli, trucco e scelta abiti e nell'ora restante vesti il bambino, gli cambi il pannolino, glielo ricambi quando sei sulla porta pronta ad uscire (è matematico che sia da ricambiare quando si è tutti pronti!), gli dai da mangiare, gli metti la giacca, organizzi la borsa del passeggino e prepari il passeggino. Dopo aver fatto tutto ciò l'acconciatura si è ovviamente già afflosciata e il trucco, beh non ne parliamo!





Quando non hai figli fare la spesa è un gioco da ragazzi! Ti basta prendere la macchina e andare al supermercato e senza alcuna fretta fare la spesa. Quando diventi mamma... eh parliamone! Per prima cosa vi faccio presente quanto sia difficile spingere un carrello e un passeggino contemporaneamente!!!! Io ci ho abbastanza rinunciato perché non ci riesco e allora mi devo limitare a fare la spesa con il cestino (dove non ci sta praticamente nulla!). Un altro punto fondamentale sta nel fatto che appena entri nel supermercato al bimbo o viene fame o è da cambiare! Ora che Dani è più grandicello se gli viene fame gli do un biscottino, ma prima dovevo abbandonare tutto e correre fuori per allattarlo. Se invece è da cambiare allora la faccenda si complica abbastanza perché dipende molto dal supermercato in cui siete solite fare la spesa; se il supermercato è grande allora molto probabilmente avrà delle toilette attrezzate con il fasciatoio, ma se il super è piccolo (come quello dove vado io) molto probabilmente allora non ci sarà il fasciatoio. Eh io lo cambio in macchina quando capita! 



Beh vogliamo parlare poi della cura del proprio corpo? Quando non hai figli ti prendi il tuo tempo per fare la doccia, lo scrub, mettere impacchi sui capelli, ti fai le maschere, ceretta, messa in piega, ecc. Io prima della gravidanza ero sempre tenuta in maniera impeccabile e per "tenermi in ordine" potevo metterci tutto il tempo che volevo perché tanto dovevo pensare solo a me stessa. Quando ti nasce un figlio invece è già tanto se fai in tempo a fare una doccia! Ovviamente tutto ciò vale se lo cresci sola, perché se durante il giorno hai un aiuto allora cambia tutto! Se sei sola allora devi sperare che tuo figlio faccia un riposino abbastanza lungo da farti fare tutto il necessario. Ecco a casa mia è un'impresa perché Dani sembra essere dotato di un sensore che lo avvisa quando sto per entrare in doccia! Quando infatti apro l'acqua lui magicamente si sveglia e inizia a piangere. Il risultato è che devo aspettare che arrivi a casa mio marito e occuparmi della cura del mio corpo alla sera dopo aver sbrigato tutte le faccende. Capite bene che a mezzanotte la mia voglia di fare lo scrub sia pari a zero! La ceretta? Beh non è sempre perfetta ma cerco di mantenermi per così dire decente... Cerco di concentrare tutte le cure del corpo nel fine settimana così almeno c'è mio marito che può tenere il piccolo e io posso concedermi una mezz'ora (a volte anche meno) per darmi una pseudo sistemata!


Questi solo alcuni esempi di come cambi la vita quando ti nasce un figlio. In pratica tutto ciò che richiede tempo deve essere fatto con tempistiche molto più strette e tutto ciò che deve essere fatto fuori casa implica delle difficoltà pratiche legate al fatto che non si esce sole ma con un bimbo avente delle proprie necessità. Poi crescendo il bimbo le difficoltà cambiano ma comunque non è più come essere "solo donne".


Adoro mio figlio e non riuscirei mai a fare a meno di lui ma devo ammettere che la vita con un bimbo piccolo non è per nulla semplice!


Mamma Angi




Come cambia la vita di una donna quando diventa mamma Come cambia la vita di una donna quando diventa mamma Reviewed by Angela Soffiati on marzo 21, 2016 Rating: 5

11 commenti:

  1. E' proprio vero!!!! Troppo forte, brava!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola!!!
      Grazie mille :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ottimizzazione dei tempi e poco relax, Poi ci si abitua e forse ti dimentichi anche di com'era la vita prima! Buona serata ad una mamma che spero un pochino,stasera,si rilasserà!💟

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già si impara veramente a ottimizzare il tempo!
      Stasera ahimè si stira :( quindi mi tocca rimandare il relax, almeno per oggi!

      Elimina
  3. Parliamo di quante cose ti servono? Con i figli ogni volta che ti muovi è un trasloco!
    😂😂😂
    Dai, tra poco crescerà e vedrai che i ritmi si modificano di nuovo, ma stavolta in meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero mi sembra ogni volta di traslocare!!! 😂

      Elimina
  4. Ciao!!
    Ho letto con un sorriso stampato ogni tua singola parola ed hai ragione al 100%!!!
    Io sono sempre stata molto pratica, quindi anche se non ero mamma, ho sempre impiegato poco tempo per prepararmi, MA da quel momento ho adattato le mie esigenze a lei prima, e ora a entrambi.
    Il discorso doccia...... Anche la mia aveva il 'sensore doccia' quindi ho risolto il problema facendola quando lei era sveglia. La mettevo nel seggiolone ben legata, un biscotto, dei giochi e io mentre mi lavavo, facevo finta di giocare con lei a nascondino, quindi lei si divertiva e io usavo il tempo necessario! ;-))
    La spesa. Finchè era piccola piccola, giusto qualche cosa nel carrellino e poi nel fine settimana quella 'grossa' aiutata da mio marito, quando era un po cresciuta, infilata dell'apposito spazio nel carrello grande sempre portando giochi, acqua, biscotti ecc per farla stare tranquilla.
    Cambio.
    Anche qui sempre molto pratica, la borsa SEMPRE pronta con dentro tutto il necessario e quasi sempre la cambiavo nel passeggino che abbassando completamente lo schienale, diventava 'quasi' un fasciatoio e col tempo arriva la dimestichezza.
    Vivo per i miei figli e onestamente adattarmi per il loro bene non mi è mai costato fatica, soltanto mi sono organizzata meglio.....
    Il tempo scorre così veloce, che scrivere di queste cose mi ci fa pensare già con tanta nostalgia........
    Sei una "mamma di oggi" e sono più che sicura che troverai la soluzione più adatta a voi............ ;-)))
    Kisssssssssssssssssssssssssssssss
    P.S. Scusa il poema..... ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Betta!
      Alla fine si impara a riorganizzarsi con i tempi e credo anch'io che con il tempo imparerò a massimizzare il tutto :-)
      Un abbraccio!!

      Elimina
  5. Hai proprio ragione! Cambiano le priorità e si impara a ottimizzare il tempo! Io che ne ho tre di età compresa tra 6 e 2 anni ne so qualcosa! Mio marito è quasi sempre fuori per lavoro e quindi io ho imparato a cavarmela da sola! E anche i figli imparano, dico sempre ai miei bambini che noi siamo una bella squadra, facciamo tutto tutti insieme, dai biscotti alla spesa... ho scoperto che coinvolgerli è una buona tattica, anche se il bagno resta sempre quell'unico posto al mondo in cui vorresti essere sola! Ma alla fine è bello così, che faremmo senza di loro?

    RispondiElimina
  6. ok... ora ho un'idea di quello che mi aspetterà!!

    Marina
    http://www.sweetlavanda.it

    RispondiElimina