MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Come capire che è arrivato il momento di partorire


Una mia carissima amica qualche giorno fa mi ha chiesto: "Angi ma come si fa a capire che è arrivato il momento di partorire? Come faccio a capire che devo partire e andare in ospedale?".


La prima cosa che mi sento di dire a qualunque donna si stia accingendo a raggiungere la fine della gravidanza è di rilassarsi e non agitarsi per quello che deve accadere. Lo so che dopo nove mesi non si vede l'ora di poter stringere tra le braccia il proprio piccolo, ma non si deve perdere la calma proprio sul più bello! Questo lo dico perché nella primissima fase del travaglio si possono avvertire le contrazioni di Braxton-Hicks e non serve andare in ospedale quando si avvertono. Queste sono infatti lievi e irregolari. Per lievi mi intendo che fanno male come il ciclo mestruale. Quindi se avete le contrazioni di Braxton-Hicks non fiondatevi in macchina perché potrebbero volerci ancora dei giorni prima di partorire!


Un buon segnale che vi fa capire che il momento per partorire sta per arrivare è la perdita del tappo mucoso! Quando si toglie troverete sugli slip del muco denso (a volte ci possono essere delle piccole tracce di sangue, ma non vi preoccupate perché è normale!). Ma anche in questo caso non fiondatevi in ospedale perché non è ancora arrivato il momento di partorire! Io ho perso il tappo mucoso e ho partorito dopo due giorni...


Ma arriviamo al dunque... quando avrete le contrazioni regolari ogni cinque minuti circa allora sarà arrivato il momento di andare in ospedale per partorire! Come si fa a capire che sono le vere contrazioni? Ve lo dirò molto francamente... quando avrete male al punto da far fatica a respirare allora vorrà dire che avete le vere contrazioni! Io avevo un dolore allucinante alla parte bassa della schiena, a ogni contrazione mi sembrava che mi si spezzasse. Quelle che vi dicono che le contrazioni sono come i dolori di un ciclo un po' più forte mentono! Non voglio spaventarvi assolutamente, ma voglio che sappiate come sono veramente. In realtà è un dolore molto difficile da spiegare, ma vi assicuro che quando arriveranno le vere contrazioni non vi farete molte domande perché capirete da voi che è arrivato il momento di partorire!


Per quanto riguarda la rottura delle acque non è detto che si rompano tanto prima del parto, anzi ad alcune non si rompono fino al momento di  iniziare con le spinte, quindi non vi preoccupate se non vedete scendere l'acqua!


Il mio consiglio personale è che, se anche non avete le contrazioni regolari, vi sentite che qualcosa non va o avete dei dolori che non capite allora andate comunque in ospedale a farvi controllare. E' sicuramente meglio fare un giro a vuoto e tornare a casa piuttosto che aspettare e rischiare. Ve lo dico perché anch'io ho fatto così... se vi siete perse il racconto del mio parto lo potete trovare qui!



Mamma Angi


Come sempre vi ricordo che vi parlo in base alla mia esperienza personale da mamma e non da medico!


Come capire che è arrivato il momento di partorire Come capire che è arrivato il momento di partorire Reviewed by Angela Soffiati on maggio 20, 2016 Rating: 5