MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

La piramide alimentare per i bambini


Ogni mamma vuole che il proprio bambino goda di buona salute... E da dove inizia una corretta educazione alla salute? A tavola! Eh già a tavola! Educare il proprio figlio a mangiare sano fin dallo svezzamento lo aiuterà ad essere più in salute, a crescere più forte e a mantenere uno stato di benessere generale.

Direte facile a dirsi, ma a farsi? In realtà non è complicato educare correttamente a livello alimentare il proprio bambino fin dalle prime fasi dello svezzamento. Non dovrete far altro che seguire la piramide alimentare tipica della dieta mediterranea. Cosa che, se non fate già, vi conviene fare anche a voi perché non farà altro che giovarvi!



La piramide alimentare per i bambini è esattamente uguale a quella di noi adulti, l'unica differenza sta nelle dosi (un bambino non mangia di certo tanto quanto un adulto ma allo stesso tempo ha bisogno di molte energie per crescere!).


Per capire quanto di cosa dare, è sufficiente prendere come riferimento i gradini della piramide alimentare, quindi più si va in alto e minori saranno le quantità da assumere.


Alla base della dieta meditarranea ci sono le vitamine! Le vitamine consistono in frutta e verdura. Queste sono ricche di vitamine, fibre, sali minerali e acqua. L'ideale sarebbe che il bambino, così come l'adulto, ne consumasse cinque porzioni al giorno.


Al secondo gradino della piramide alimentare sono posizionati i carboidrati. I carboidrati si trovano in pasta, riso, pane e patate.


Al terzo posto ci sono poi le proteine, ossia la carne, il pesce, le uova, i legumi e i latticini. Nel cucinare le proteine si dovrebbero prediligere delle ricette semplici per poter mantenere le proprietà degli alimenti e allo stesso tempo per non caricarli di grassi.


Al quarto gradino della piramide ci sono i grassi e nello specifico olio e burro. Bisogna usare con parsimonia i condimenti, l'olio extravergine d'oliva però può essere utilizzato tranquillamente (ovviamente in modica quantità) quotidianamente per condire a crudo.


In vetta alla piramide ci sono gli alimenti che andrebbero consumati il meno possibile, ossia i dolci! I dolci, così come gli snack, sarebbe ideale se venissero mangiati solo occasionalmente.



Ovviamente la piramide alimentare per i bambini, così come per gli adulti, non deve essere presa come legge, ma come una guida per avere una dieta sana ed equilibrata. Bisogna sempre variare l'alimentazione e alternare i vari cibi.

Non serve essere un medico per conoscere la dieta mediterranea e per sapere che seguendola non si fa altro che fare del bene al proprio corpo. Io ho sempre seguito questo tipo di alimentazione e la faccio seguire anche al mio bambino e vi dirò che sono in salute, ho un peso corretto e mio figlio cresce bene.

Per sicurezza avevo chiesto anche alla pediatra di mio figlio se era corretto seguire la piramide alimentare della dieta mediterranea e lei mi ha risposto di sì!


E voi mamme e non mamme seguite la piramide alimentare della dieta mediterranea o no?




Mamma Angi



Come sempre vi ricordo che tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza come mamma e che non sono un medico, quindi se avete qualche dubbio sull'alimentazione di vostro figlio o sulla vostra allora vi consiglio di rivolgervi al medico curante. 


La piramide alimentare per i bambini La piramide alimentare per i bambini Reviewed by Angela Soffiati on maggio 25, 2016 Rating: 5