MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Come misurare i sandali ai bambini


Con l'arrivo del caldo bisogna cercare di fare in modo che il bambino stia più fresco possibile e ciò vale sia per l'abbigliamento che per le scarpe. Ecco quindi che sarà necessario far indossare al bambino dei sandali. Siete alle prime armi e non sapete come si deve fare per misurare i sandali ai bambini? Non preoccupatevi perché leggendo questo post capirete come dovrete fare per non sbagliare misura.


Il mio consiglio è di scegliere attentamente il modello più adatto al bambino e di cercare di optare sempre per della calzature di qualità. Ciò non significa che dovrete necessariamente comprare dei sandali di marca (ci tengo a precisare che con il termine sandali faccio riferimento a quelle calzature semi aperte e non alle ciabatte), ma che dovrete cercare di capire se sono fatti con materiali idonei, se sono resistenti e se la suola è adatta all'età del bambino. Nei negozi potrete trovare sandali per bambini con diversi tipi di suole, alcune sono più flessibili e altre più rigide e spesse. Le prime sono più da città, mentre le seconde si adattano meglio alla spiaggia. In ogni caso per i bambini più grandi saranno necessarie delle suole più resistenti, mentre per i più piccini, che camminano ancora poco, andranno bene anche delle suole più sottili.


Una volta che avrete scelto il modello che secondo voi è il migliore per il vostro bambino allora dovrete misurarglielo. Non andate nel panico, è molto più semplice di quanto crediate! Fate indossare il sandalo al bambino e fatelo alzare in piedi. Stringete bene gli strappi e controllate che nella parte finale del sandalo (la punta) avanzi circa un centimetro di spazio libero. Un centimetro equivale a circa un dito. 

Perché deve avanzare un centimetro? Perché nel caso in cui il bambino sbattesse accidentalmente contro qualcosa allora non rischierebbe di rompersi un dito in quanto avrebbe quel centimetro di suola libera che lo protegge. Un'altra motivazione è legata al fatto che se acquistate dei sandali troppo giusti allora molto probabilmente in brevissimo tempo non andranno più bene al vostro bambino.


A mio parere i sandali migliori per i bambini sono quelli con gli strappi sia sulla caviglia che sul corpo del piedino. In questo modo potrete regolare il sandalo in base al piedino del bambino; se ha la caviglia sottile e il piede lungo allora basterà stringere lo strappo e non rischierà di perdere il sandalo. Allo stesso modo se avrà il piede lungo e magro allora potrete regolare lo strappo sul dorso del piede e fare in modo che gli calzi perfettamente. Questo ovviamente è un mio consiglio personale, poi dovrete valutare voi quale sia il modello migliore per il vostro bambino. 


Riassumendo, come si deve fare per misurare i sandali ai bambini? Bisogna farglieli indossare, farli alzare in piedi e controllare che avanzi un dito sul davanti. Se saranno così allora vorrà dire che la misura è corretta.




Mamma Angi


Come misurare i sandali ai bambini Come misurare i sandali ai bambini Reviewed by Angela Soffiati on giugno 30, 2016 Rating: 5

12 commenti:

  1. Utilissimo questo post! Sapevo che bisognava scegliere scarpine e sandali lasciando sempre un dito "di avanzo", ma non avevo mai pensato alla questione della sicurezza, pensavo fosse solo per evitare che la scarpa "scappasse" subito di numero. C'è sempre da imparare! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperto giusto l'altro giorno il perché di quel centimetro in più :)
      Un abbraccio,
      Angi

      Elimina
  2. Good suggestions when children are small and even a difficulty .
    Good weekend
    kisses❤
    Abrir Janela

    RispondiElimina
  3. Follow me via gfc and I follow back

    www.changeable-style.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I answered you on your blog ;)
      A hug,
      Angi

      Elimina
  4. Fu il primo suggerimento del pediatra adorato quando mi accingevo ad acquistare la prima scarpina per big V. Con i suoi piedini piccoli... Che nostalgia💓

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello che sia stato il pediatra a suggerirtelo! Io l'ho scoperto grazie alla commessa addetta alle calzature del negozio per bambini :)
      Un abbraccio,
      Angi

      Elimina