MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Come si fanno i lavaggi nasali ai neonati



Nei primi mesi di vita i neonati respirano solo attraverso il naso in quanto non sanno neancora respirare con la bocca quindi è necessario che abbiano le vie aeree più libere possibile. Quando il neonato ha il nasino chiuso fa fatica sia a mangiare che a dormire, quindi è necessario aiutarlo a respirare meglio. Ovviamente un neonato non sa soffiarsi il naso e perciò, nel caso in cui si presenti del muco o del catarro, è la mamma che deve occuparsi di liberare il nasino ostruito.

I lavaggi nasali servono appunto per lavare il nasino dalle impurità e quindi ad aiutare il bambino ad espellere il muco. Ma come si fanno i lavaggi nasali ai neonati? E' più complicato a dirsi che a farsi, vi basterà leggere attentamente ciò che vi scriverò di seguito per capire cosa vi serve e come va fatto!



COSA SERVE

L'occorrente per fare il lavaggio nasale è semplicemente acqua fisiologica e un aspiratore nasale! 

L'acqua fisiologica la potete trovare sia in flaconcini monodose che in boccioni (l'acqua fisiologica in realtà non viene utilizzata solo per fare i lavaggi nasali, se volete saperne di più cliccate qui). Nel caso in cui decidiate di utilizzare l'acqua fisiologica nel boccione allora vi occorrerà anche una piccola siringa (la siringa va infilata nel tappo del boccione, dovete lasciare l'ago inserito e sfilare solo la parte superiore della siringa. Mi raccomando non sfilate l'ago perché solo lasciandolo dentro la soluzione rimarrà sterile, diversamente verrà contaminata).


 COSA SI DEVE FARE

Mettete il neonato disteso a pancia in su e tenetegli la testa rivolta leggermente verso un lato. In questo passaggio la cosa importante è non far andare la testina del bambino indietro perché sennò durante il lavaggio l'acqua potrebbe finirgli in gola causandogli della tosse.

A questo punto, se avete deciso di utilizzare il formato monodose di acqua fisiologica, inserite il flaconcino nella narice (quella dal lato opposto rispetto a dove è rivolto il viso del bambino, quindi se gli avete girato il volto verso sinistra allora mettete il flaconcino nella narice destra e viceversa). Una volta posizionato il flaconcino dovrete spruzzare l'acqua fisiologica con delicatezza ma allo stesso tempo con decisione. 

Se invece avete deciso di utilizzare il boccione di fisiologica con la siringa allora dovrete posizionare il bambino come descritto sopra, mettere la soluzione nella siringa (ricordatevi di lasciare l'ago nel boccione e di sfilare solo la parte sopra della siringa!) e spruzzare il tutto nella narice (anche qui come descritto sopra, quindi se il bambino è rivolto con il volto a destra allora spruzzate nella narice a sinistra e viceversa). Quando spruzzate l'acqua con la siringa siate decise ma cercate comunque di essere delicate!


Eseguite il procedimento in entrambe le narici del neonato.


Fatto ciò dovrete procedere con l'aspirazione del muco. Grazie al lavaggio nasale il muco sarà più morbido e quindi anche più semplice da rimuovere. Per aspirare vi basterà utilizzare un aspiratore a bocca (sul mercato ne troverete di moltissime tipologie, dai più economici ai più tecnologici).




Quando fate i lavaggi nasali tenetevi a portata un asciugamano pulito, può esservi utile qualora il bambino si bagni con l'acqua fisiologica.



Mamma Angi


Come sempre vi ricordo che tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza di mamma e che non sono un medico. Quindi se avete qualche dubbio e vi sembra che il vostro bambino, nonostante i lavaggi nasali, non respiri ancora bene allora vi consiglio di rivolgervi al vostro pediatra di fiducia.



Come si fanno i lavaggi nasali ai neonati Come si fanno i lavaggi nasali ai neonati Reviewed by Angela Soffiati on agosto 19, 2016 Rating: 5

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Luciana!
      Anche mio figlio detesta fare i lavaggi però ahimé è l'unico modo per liberare il nasino...
      Un abbraccio!

      Elimina