MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Come insegnare a un bambino a essere ordinato


Tutte le mamme amano l'ordine in casa, non credo esista al mondo una mamma che apprezzi la confusione e il disordine! Il problema è che quando si ha un bambino in automatico viene a generarsi un disordine che ha dell'incredibile. I giochi sono in grado di finirei in ogni dove, il telecomando si nasconde magicamente in meandri inesplorati della casa, sotto il divano iniziano a vivere popolazioni intere di giocattoli, per non parlare del pavimento del salotto che da ambiente spazioso ed elegante diventa un campo minato composto da macchinine, bambole, costruzioni e chi più ne ha più ne metta. Camminare nel salotto di casa diventa più difficile che non fare un percorso a ostacoli, per non parlare poi della cameretta! Ogni volta che muovi un piede devi controllare che non ci sia sotto una macchinina per evitare di fare un volo con tripla rotazione e finire con il fondo schiena a terra!



Ma c'è una soluzione a tutto ciò? Certo che sì! Ovvio non potete pretendere di avere una casa immacolata con un bambino ma potete cercare di fare in modo che il vostro bimbo nel suo piccolo diventi ordinato. In tal modo non dovrete più avere il terrore che qualche amica suoni il campanello all'improvviso e che veda il vostro campo minato di giochi.


Ora starete pensando: "Beh è facile parlare! Ma come si fa a livello pratico a insegnare a un  bambino a essere ordinato?!?". Vi stupirete di ciò che vi sto per dire ma vi assicuro che è meno difficile di quello che pensate, mi raccomando però armatevi di costanza, pazienza e buona volontà. 


Ecco a voi in tre semplici passi come insegnare a vostro figlio a essere ordinato:


1. I bambini sono delle spugne e imparano a fare tutto ciò che facciamo noi per imitazione, quindi, se volete che il vostro bambino sia ordinato, per prime dovete essere voi a tenere ordine in casa! Non potete pretendere che vostro figlio metta in ordine i suoi giocattoli alla sera se voi siete le prime che quando andate a letto gettate gli abiti in modo scomposto su una sedia. Dovete dare il buon esempio al bambino e quindi fare in modo che tutte le vostre cose siano sempre ordinate.


2. Fate in modo che il bambino viva il momento della messa in ordine come una cosa naturale e non come un compito imposto e noioso. Fin dalla prima infanzia giocate con lui/lei a riporre i giochi al loro posto una volta terminato di usarli (ovviamente nella fase di gioco ci sarà un gran disordine ma non preoccupatevene e lasciate che il bambino sia libero di giocare e di sfruttare tutti gli spazi che avete predisposto per lui. Solo dopo che avrà finito di giocare allora potrete procede con il mettere a posto le cose). Create un vero e proprio gioco della messa in ordine! Vedrete che il vostro bambino si divertirà e allo stesso tempo metterà al loro posto i propri giochi.


3. Usate il principio del rinforzo positivo! Ogni volta che il vostro bambino mette in ordine spontaneamente i propri giochi ditegli che è stato bravo, o dategli un bacio, così da fargli capire che ha fatto una cosa positiva. Il rinforzo positivo nel tempo stimolerà il bambino a essere più motivato nel compiere l'azione che lo conduce ad avere in premio una coccola della mamma, quindi metterà in ordine in quanto saprà che se lo farà la propria mamma sarà felice.




Ovviamente non potete pretendere che il vostro bambino diventi ordinato in un giorno; serve calma, pazienza e costanza. Ogni bambino poi ha i suoi tempi, quindi ci sarà quello che imparerà a tenere in ordine in poco e quello che ci metterà di più. 




Mamma Angi


Come insegnare a un bambino a essere ordinato Come insegnare a un bambino a essere ordinato Reviewed by Angela Soffiati on settembre 05, 2016 Rating: 5

23 commenti:

  1. Post e consigli molto utili! Quella stanza nel disegno sembra la mia!! :)

    http://hungrycaramella.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tempo, cioè da adolescente, anch'io ero parecchio disordinata, ma poi ho imparato a essere molto meticolosa e ordinata :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ben detto!
    Purtroppo, però, spesso con la crescita la situazione peggiora, perché è più difficile far passare il mettere in ordine come gioco e vi sono più contestazioni di qualunque "ordine" materno..con il ricciolino era più facile fargli riordinare a due anni che ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente più crescono e più è difficile, l'importante è non arrendersi e continuare a stimolarli a mettere in ordine ;)
      Un abbraccio!

      Elimina
  3. condivido a pieno che i bambini hanno bisogno del buono esempio...quindi tutto parte da noi genitori! come terapista, ma anche come mamma, insegno ai miei bimbi a mettere in ordine iniziando prima io e coinvolgendoli nella messa in ordine..così facendo si ottengono buoni risultati e tanta collaborazione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pensiamo proprio allo stesso modo ;)
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. davvero utili i tuoi consigli!
    https://wonderwowmam.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. Ecco...questo post l'ho letto molto attentamente! GRAZIE! :-) Per fortuna è iniziata la scuola, dopo qualche settimane Manuele (il mio bimbo di 4 anni e mezzo) sarà già più raddrizzato, ma devo imbattermi anch'io in questa cosa! :-)
    Buona giornata!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Far mettere in ordine ai bambini non è mai semplice ma con calma e pazienza anche loro impareranno ;)
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. Io con le mie piccolette non sono mai riuscita a cavare un ragno dal buco, purtroppo io sono disordinatissima e loro han seguito le mie orme; il guaio è che quando metto in ordine non trovo più nulla mentre nel casino ritrovo sempre tutto. E le pestifere sono come me (con buona pace del marito che è precisino e ordinatissimo :D )

    RispondiElimina
  7. Great post and tips, thx for sharing.
    xox
    Lenya
    FashionDreams&Lifestyle

    RispondiElimina
  8. Sottoscrivo pienamente tutto quello che dici e lo condivido ho fatto tutto quello che ci insegni premesso che io sono molto ordinata...sono già più avanti rispetto a te...la situazione peggiora ma... Il concetto è acquisito e lo mettono in pratica solo nelle emergenze... È difficile essere genitori ⊙_⊙

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere genitori è un lavoro complicatissimo ma anche bellissimo :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  9. Lo so che qualcuno ci riesce, ma io ho sempre seguito queste tre regole, ma... come è possibile che Beatrice sia sempre stanca al momento di riordinare? Trova mille scuse per non farlo... Insomma, nemmeno il rinforzo positivo ha avuto mai un gran successo. Ma siamo mamme e non molliamo!!!
    Baci,
    Eleonora
    www.aspassoconbea.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che prima o poi arriverà il giorno in cui Beatrice ti stupirà e sistermerà le sue cose :) Bisogna avere sempre mooooooolta pazienza e non mollare mai, come dici tu siamo mamme e noi non molliamo!
      Un abbraccio!

      Elimina
  10. Great post!

    Very interesting!

    xoxo Jacqueline
    HOKIS

    RispondiElimina
  11. Cercare di convincere un bambino a fare qualcosa senza però farla sembrare un ordine (cosa pure non giusta) non è facile grazie per i preziosi consigli!

    RispondiElimina
  12. hai ragione.... i bambini imitano gli adulti e noi adulti posso usare questo come una strategia per imparare i bambini. Quando tutte le nostre cose siano sempre ordinate diamo un buon esempio a nostri bambini.

    Mi piace la tua idea di creare un gioco della messa in ordine! e il rinforzo positivo e sempre molto importante con i bambini....

    Molto utili i tuoi consigli!


    www.modaodaradosti.blogspot.com

    RispondiElimina
  13. Si tende a vedere l'ordine e il disordine come "caratteristiche" personali difficili da cambiare. E invece non è così: ogni cosa può rientrare nelle routine ed assumere un significato alternativo a quello che si reputava immutabile :)

    RispondiElimina