MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Crema solare per bambini: come scegliere quella giusta


Estate è sinonimo di sole e caldo, di mare, piscina e giochi all'aperto. Ma come si fa a proteggere i bambini dai raggi solari? Ovviamente usando la giusta crema solare. Di seguito troverai dei consigli su come scegliere i solari giusti da usare per il tuo bambino.



Da che età usare la crema solare

Partiamo precisando che è sempre meglio evitare di esporre i bambini piccoli, ossia fino ai 6/8 mesi, all'azione diretta dei raggi solari; mentre per i più grandi, cioè dai 6/8 mesi in su, sarebbe meglio esporre i bimbi ai raggi solari solo nelle ore meno calde (clicca qui per saperne di più su quando è consigliabile uscire con i bambini in estate). In ogni caso anche se i bambini non esposti direttamente al sole è sempre opportuno mettergli una buona crema solare.


Ogni quanto applicare la crema

I bambini hanno una pelle molto delicata e bisogna stare molto attente al fine di evitare fastidiose scottature. Al fine di evitare ciò sarebbe ideale spalmare la crema al bambino ogni due ore circa, in questo modo il piccolo sarà sempre protetto dai raggi solari.



Come scegliere la crema solare giusta per un bambino


Per poter scegliere i solari giusti da mettere a un bambino è necessario conoscerne le caratteristiche fondamentali che questi devono avere per poter proteggere al meglio la pelle del bimbo. A mio parere quindi non bisogna tanto guardare la marca della crema solare, ma invece bisogna valutare attentamente alcune caratteristiche del prodotto. Quali sono queste caratteristiche? Sono il fattore di protezione, i filtri (chimici o fisici) e la tipologia di applicatore (spray, latte o crema). Vediamoli ora un po' nel dettaglio per capirci qualcosina in più.


Fattore di protezione

Ogni crema solare, sia essa per bambini o adulti, è dotata di un filtro di protezione dai raggi UVB (sono i raggi che causano le scottature sulla pelle). Questo filtro in base al numero riportato sulla crema può essere più o meno alto.

Per i neonati viene consigliato di utilizzare una crema solare con un fattore di protezione 50+. Per i bambini fino ai sei anni è consigliabile invece utilizzare dei solari con una protezione 50 (ma se si vuole va bene ovviamente anche 50+). A partire invece dai sei/sette anni di età si può far mettere al bambino la protezione 50, poi quando inizia ad abbronzarsi diminuire il fattore di protezione e passare a una crema solare con fattore 30.


Filtri chimici e fisici

I filtri chimici e fisici si distinguono per il fatto che i primi sono appunto a base chimica, mentre i secondi sono a base minerale. A cosa servono? Sono necessari per poter respingere i raggi solari. La differenza sostanziale tra filtri chimici e fisici sta nel fatto che i secondi sono ben tollerati dai bambini e da coloro che hanno molto sensibile, mentre quelli chimici sono più efficaci dal punto di vista di protezione dai raggi solari, ma allo stesso tempo potrebbero (non è detto che sia così) causare delle allergie.

Come regolarsi quindi? Per i neonati è consigliabile scegliere una crema solare che contenga solo filtri fisici, mentre per i più grandi si può optare per dei solari contenti un mix dei due filtri.



Quale applicatore

Anche la tipologia di applicazione della crema solare a mio parere potrebbe influire positivamente o negativamente nella scelta del prodotto. Ovviamente per questa caratteristica non esiste nessun tipo di indicazione certa, ma si tratta più che altro di una questione di praticità e di gusto personale.

Spray: la crema solare in spray è decisamente comoda nell'utilizzo in quanto è semplicissima da applicare e non si rischia di metterne una quantità eccessiva. 

Latte: i solari in latte sono quelli che preferisco per i neonati in quanto applicandoli si ha la possibilità in contemporanea di fare anche un massaggino al piccolo. 

Crema: i solari in crema sono senza dubbio i più utilizzati (solitamente anche i più economici). C'è da sottolineare che in caso di pelle tendenzialmente secca la crema potrebbe essere ideale non solo per proteggere dal sole, ma anche per idratare. In questo modo si avrebbero due funzioni in un solo prodotto.




Come sempre ti ricordo che ciò che scrivo è dato dalla mia esperienza personale di mamma e che non sono né un medico né un farmacista. Se hai qualche dubbio sulla crema solare da scegliere per il tuo bambino allora ti consiglio di chiedere qualche informazione al tuo farmacista di fiducia o al pediatra (come ho fatto io la prima volta che ho portato al mare il mio piccolino), sicuramente sapranno dirti quali sono i solari migliori per la tipologia di pelle del tuo bambino.



Mamma Angi


Crema solare per bambini: come scegliere quella giusta Crema solare per bambini: come scegliere quella giusta Reviewed by Angela Soffiati on giugno 30, 2017 Rating: 5

2 commenti: