MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Nono mese di gravidanza: che fatica!


Il nono mese di gravidanza per ogni donna rappresenta un bellissimo traguardo. Da lì a poco tempo si potrà finalmente abbracciare la propria creatura, certo però che fatica!




Il nono mese di gravidanza è quel periodo che va dalle 35 settimane + 1 giorno fino al termine della gestazione. Durante queste ultime settimane ogni donna sperimenta tantissimi sentimenti contrastanti ma anche tantissime sensazioni inedite. 


Nono mese di gravidanza: che emozione!


Durante il nono mese di gravidanza si realizza realmente che da lì a pochissimo tempo si potrà finalmente vedere il visino della propria creatura. Non si vede l'ora di poterla stringere tra le proprie braccia, incrociare il suo sguardo, sentire il suo profumo, non si vede l'ora di poterle dire "la mamma è qui e ti vuole bene". 


Proprio perché si desidera talmente tanto poter vedere il/la proprio/a piccolo/a, sembra che il tempo durante il nono mese di gravidanza non passi mai! Il tempo assume infatti una forma diversa rispetto al senso della gravidanza, perché ora si è arrivate veramente a un soffio dalla fine e non si vede l'ora di vedere con i propri occhi quella bellissima creatura.


Possiamo dire che il nono mese di gravidanza rappresenti un'emozione unica che solo una donna che ci è già passata può capire. Un'emozione che a volte si incrocia con la la paura del parto, un'emozione che a volte ti porta a piangere, mentre altre ti porta ad avere un sorriso stampato sul volto, un'emozione che non si può descrivere a parole perché è troppo profonda per essere espressa con dei semplici vocaboli.






Nono mese di gravidanza: che fatica!


Se da un lato il nono mese di gravidanza rappresenta un momento molto forte dal punto di vista emotivo, è anche vero che porta con sé una mole di fatica fisica mica da scherzo! Se stai vivendo il nono mese di gravidanza allora saprai già di cosa sto parlando.

Durante l'ultimo mese di gestazione nella donna compaiono una serie di disturbi inediti che spesse volte non vengono detti da nessuno. Forse non ci dicono cosa si sente nel nono mese di gravidanza perché non vogliono spaventarci, o forse semplicemente perché sono disturbi soggettivi e nessuno se la sente di generalizzare, ma fatto sta che l'ultimo mese di gravidanza è a mio parere il più faticoso di tutti! 


I disturbi tipici del nono mese di gravidanza sono: bisogno di fare pipì ogni due minuti (l'utero è enorme e lo spazio per la vescica è molto risicato, ecco perché a volte starnutendo si rischiano delle fastidiose perdite!), senso di compressione intestinale (ad alcune donne si accentua la stitichezza, mentre ad altre viene la diarrea sempre a causa dell'utero enorme che preme sull'intestino), difficoltà di movimento e dolori inguinali (il peso assunto in gravidanza crea dei "problemi" posturali che rendono difficile la maggior parte dei movimenti e possono creare dei dolori alla schiena e alla zona inguinale, per non parlare del fatto che, a causa delle dimensioni del pancione, diventa praticamente impossibile fare cose come allacciarsi le scarpe, tagliarsi le unghie dei piedi, e così via), difficoltà a dormire (i movimenti del bambino sono molto vigorosi perché lo spazio a sua disposizione è poco e quindi ogni volta che di notte si muove sveglia la mamma), perdite di colostro dal seno (a volte non crea alcun fastidio, ma delle altre le perdite sono molte e quindi si devono indossare le coppette assorbilatte per evitare di macchiare i vestiti!), perdite vaginali (si possono avere perdite di muco un po' più abbondanti rispetto agli altri mesi e questo serve per preparare l'utero al gran momento, attenzione però se ti sembrano perdite un po' strane contatta il tuo medico!), e infine ci sono le contrazioni di Braxton Hichs (sono contrazioni preparatorie che servono a preparare l'utero al travaglio, per alcune donne sono talmente leggere da non essere percepite mentre per altre sono dolorose).


Insomma non sono pochi i disturbi che ci possono essere nel nono mese di gravidanza e quindi è perfettamente concepibile che sia una gran fatica! Certo ogni donna è diversa, così come ogni gravidanza è diversa, e quindi non si può generalizzare, ma si può dire che tutte coloro che affrontano il nono mese di gestazione vanno incontro a una fatica fisica ed emotiva non indifferente. 


In ogni caso, se stai vivendo il nono mese di gravidanza e stai pensando "che fatica!" sappi che ti capisco perfettamente! Credo sia normalissimo essere stanche a causa di tutti questi fastidiosi disturbi, quindi non ti preoccupare. Vedrai che quando stringerai la tua bellissima creatura tra le braccia ti dimenticherai di tutti questi disturbi, e anzi forse un po' ti mancherà quell'enorme pancione, ma magari di questo ne parleremo un'altra volta.



Mamma Angi


Nono mese di gravidanza: che fatica! Nono mese di gravidanza: che fatica! Reviewed by Angela Soffiati on ottobre 05, 2017 Rating: 5

3 commenti:

  1. Per entrambe le gravidanze ricordo notti insonni per le continue contrazioni di Braxton Hicks, I mille giri a fare pipí ed i movimenti dei bimbi.
    Però non avevo paura del parto: ho sempre pensato:se ce la fa una balena, ce la faccio pure io!
    E così è stato.
    Buon nono mese di gravidanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Silvia!
      Io in questa seconda gravidanza sto facendo molta più fatica a dormire perché la piccolina si muove tantissimo rispetto al fratello.
      Per quanto riguarda la paura del parto devo dire che anch'io non l'ho avuta con la prima gravidanza. Questa volta ovviamente ho ancora meno preoccupazioni perché se ce l'ho fatta una volta ce la posso fare anche una seconda :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. wow!! che bello che deve essere aspettare una piccola creaturina!
    sento che sarà stupendo quando sarò incinta anche se ho il terrore del parto !!

    www.fashi0n-m0de.blogspot.it

    RispondiElimina