MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Come togliere il pannolino in 3 giorni: ecco come ho fatto io!


Vuoi togliere il pannolino al tuo bambino ma temi che ci vorrà un'eternità per farlo abituare alla novità? Non temere perché non è così, se affrontato nel modo giusto questo passaggio richiederà pochissimo tempo e sarà veramente semplice! Qui troverai spiegato come ho fatto io a togliere il pannolino in 3 giorni al mio bambino. 



Ogni mamma sogna il momento in cui non dovrà più cambiare il pannolino al proprio bambino, è innegabile che sia così! Dopotutto i pannolini costano parecchio, puzzano (tra noi mamme possiamo anche dirlo che non profumano di rosa!) e producono parecchie immondizie, quindi è perfettamente normale che una mamma non veda l'ora di sbarazzarsene. Ecco perché ho deciso di condividere con te il metodo che ho utilizzato io per togliere al mio bambino il pannolino di giorno. In totale ci ho messo 3 giorni ad abituarlo a stare senza pannolino, quindi diciamo che se ti organizzi bene di basterà poco più di un fine settimana per fare questa esperienza (io ho iniziato il venerdì mattina e completato il "percorso" la domenica sera).


Pronta per scoprire come togliere il pannolino in 3 giorni? Ecco come ho fatto io! Per semplificare il tutto ho deciso di suddividere in step il "percorso" così da renderlo ancora più semplice.



1. PREPARATI PSICOLOGICAMENTE 

Questo primo punto ti sembrerà banale, ma non è assolutamente così! Per poter togliere il pannolino al tuo bambino in breve tempo come prima cosa devi essere pronta tu. Mi spiego meglio: togliere il pannolino al proprio bambino significa anche accettare che stia crescendo, significa portare una pazienza infinita per i primi giorni in cui ci si troverà un sacco di vestiti da lavare, significa che i primi giorni ci si dovrà dedicare al 100% alle esigenze fisiologiche del proprio bambino tralasciando il resto. Insomma bisogna essere realmente pronte.



2. IL TUO BAMBINO DEVE ESSERE PRONTO 

Non basta che noi mamme ci sentiamo pronte a togliere il pannolino al nostro bambino, ma bisogna che sia il bambino in primis a sentirsi pronto ad affrontare questo enorme cambiamento. Cliccando qui troverai delle indicazioni per capire quando sia meglio dare il via allo spannolinamento.



3. SPIEGA AL BAMBINO LA FUNZIONE DEL RIDUTTORE WC 

Personalmente ho scelto di non utilizzare il vasino ma il riduttore wc. Perché? Per due motivi: il primo motivo sta nel fatto che volevo abituarlo subito all'uso del wc così da non dover fare poi il passaggio dal vasino al wc, il secondo motivo risiede nel fatto che volevo che si abituasse ad usare il wc così da avere meno difficoltà durante le uscite (ovviamente fuori casa non ci si può portare il vasino, quindi volevo evitarmi un ulteriore difficoltà).

Ovviamente la mia è stata una scelta personale, quindi se tu preferisci usare il vasino vedrai che andrà benissimo anche quello! L'importante è che spieghi bene al tuo bambino a cosa serve il riduttore/vasino, così che non ne sia spaventato. Non deve vedere il riduttore o il vasino come un elemento negativo, ma come un supporto per diventare grande. Fidati che, se spieghi tutto in modo semplice e tranquillo, il tuo bambino capirà e lo accetterà. Magari per incentivarlo fagli indossare delle mutandine belle e divertenti, quelle con raffigurate il suo cartone animato preferito o dei disegni che gli piacciono, così che si senta fiero di indossarle al posto del pannolino!



4. COME TOGLIERE IL PANNOLINO IN 3 GIORNI: GUIDA PASSO PASSO

Ok, ti senti pronta psicologicamente, ti sembra che anche il tuo bambino sia pronto e a casa hai organizzato il bagno in modo da ospitare le prime pipì/pupù del tuo bambino? Bene allora vediamo passo passo come togliere il pannolino in 3 giorni! Ecco come ho fatto io, una mamma come te, che ha provato e riprovato e alla fine ha visto che facendo così lo spannolinamento è stato semplice e soprattutto veloce!


GIORNO 1: 

Il primo giorno è il più difficile sia per la mamma che per il bambino perché per la prima volta si sta per affrontare un cambiamento importante nella vita del piccolo. 

Il primo giorno ogni volta che tu dovrai andare in bagno porta il tuo bambino con te e fagli vedere che anche tu fai pipì in bagno, in questo modo lui cercherà di imitarti e sarà più portato ad usare il wc. Spiegagli come si fa a tirare giù le mutandine e che se si bagnano non sono come il pannolino che assorbe, ma che si bagnerà anche tutte le gambe e i pantaloni perché la pipì colerà giù. Oltre a ciò chiedi ogni tanto al piccolo se gli scappa la pipì, così da ricordargli che non ha più il pannolino e che se fa pipì si bagnerà i vestiti.

Sarà inevitabile, il bambino si farà sicuramente la pipì addosso! Quando succederà tu dovrai essere calma e non arrabbiarti, dovrai spiegargli che la pipì va fatta nel wc o nel vasino e che non va bene farla addosso. Fai attenzione a non sgridarlo perché non si deve vergognare, deve solo capire che non va fatto. Qui dovrai mettere in gioco la tua pazienza perché accadrà diverse volte nel corso della prima giornata.

Quando il bambino fa pipì nel wc digli che è stato bravo, dagli un bacino e fagli capire che sei fiera del fatto che sta diventando grande.

N.B. Ricordati di mettere il pannolino quando il bambino va a dormire perché un discorso è togliere il pannolino di giorno e un altro durante la nanna. Per toglierlo di notte o comunque durante il riposino dovrai aspettare ancora un po' di tempo!


GIORNO 2: 

Il secondo giorno sarà praticamente uguale al primo, con la differenza che il bambino avendo ormai capito il meccanismo per cui se fa la pipì addosso si bagna tutto, allora dovrebbe farla più volte nel wc. Attenzione però non è detto che ti avvisi quando gli scappa quindi sarai tu che ogni tanto dovrai chiedere al bambino se gli scappa, oppure sederlo ogni tanto sul wc/vasino per vedere se deve fare qualcosa. Cerca di fare in modo che il piccolo faccia pipì ogni due o tre ore, se passa questo tempo e non l'ha ancora fatta allora chiedigli se vuole andare in bagno o portalo tu e chiedigli se ha voglia di fare pipì.

Questa fase può essere snervante ma sono certa che ce la farai, l'importante è che tu mantenga sempre la calma e che non sgridi il bambino se si fa ancora la pipì addosso. Quando invece fa la pipì nel wc/vasino ricordati di dirgli che è stato bravo, perché così facendo lo stimolerai a farla ancora nel posto giusto. 


GIORNO 3: 

Ecco ci siamo! Siamo al fatidico terzo giorno! Qui o la va o la spacca!

Il terzo giorno dovrebbe essere il giorno della svolta in quanto il tuo bambino non dovrebbe più fare pipì addosso ma dovrebbe riuscire a farla sempre nel wc/vasino. Ovviamente se non ti chiede di fare pipì dovrai ricordargli tu che deve andare in bagno, ma dovrebbe comunque riconoscere bene lo stimolo e riuscire a non farla più addosso. In ogni caso se il terzo giorno dovesse capitare qualche incidente di percorso non mortificarlo, ma continua a spiegargli che la pipì va fatta in bagno e non nelle mutandine. Mi raccomando non preoccuparti se si bagna ancora i pantaloni perché qualche incidente può capitare, anzi potrà capitare anche nei giorni/mesi successivi! 



UNA VOLTA TOLTO IL PANNOLINO NON SI TORNA INDIETRO!  

Mi raccomando di non fare il grande errore di tornare a rimettere il pannolino se sei riuscita a toglierlo durante questi tre giorni. So che hai paura che si faccia pipì addosso quando uscite, ma non devi preoccuparti! Quando uscirete i primi mesi dovrai portare con te un cambio completo (maglia, canottiera, mutandine, pantaloni e calzini) perché potrebbe capitare che il bambino si bagni finché siete fuori. Se capita si segue sempre la solita procedura, ossia si spiega al bambino che deve avvisare prima, ma non lo si deve mortificare, anche perché ti assicuro che il tuo bambino sarà già provato di suo dal fatto di essersi bagnato fuori casa!

Ricordati quindi di non cedere alla tentazione e che una volta tolto il pannolino non bisogna tornare indietro! Se esci di casa si esce con le mutandine e non si indossa nessun tipo di pannolino, nemmeno quelli fatti a mutandina! Per la notte invece il discorso è diverso perché per togliere il pannolino di notte ci vorrà più tempo. Ma di quello magari ne parleremo prossimamente.



TOGLIERE IL PANNOLINO IN 3 GIORNI: SE NON SI RIESCE? 

Può capitare che non si riesca a togliere il pannolino in 3 giorni, quindi non allarmarti se non ci riesci al primo tentativo! Se durante i 3 giorni il tuo bambino ha sempre, o quasi, fatto la pipì addosso significa che non è pronto e che quindi è il caso di rimandare questo passaggio. Fa passare qualche settimana e poi riprova a vedere se è arrivato il momento giusto.

Se invece durante i 3 giorni il tuo bambino ha fatto quasi sempre la pipì nel vasino/wc ma qualche volta la fa ancora addosso significa solo che ha bisogno di più tempo e che quindi invece di tre giorni gli serviranno magari 4 o 5 giorni per completare il passaggio.

Quello che voglio dirti è che si può togliere il pannolino in 3 giorni solo se mamma e bambino sono pronti, quindi non allarmarti se non riesci al primo tentativo. Male che vada se non funziona riproverai più avanti! L'importante è non forzare mai i tempi e seguire le tempistiche del tuo bambino. 

Io devo dire che ho fatto in tutto due tentativi: il primo è stato una tragedia in quanto il mio bimbo non era del tutto pronto e quindi continuava a farsi la pipì addosso, mentre la seconda volta sono riuscita a togliere il pannolino in 3 giorni esattamente come ti ho descritto sopra! 


Se decidi di provare anche tu come ho fatto io a togliere il pannolino in 3 giorni se ti va fammi sapere come è andata scrivendomelo qui sotto nei commenti o commentando sui miei social!



Mamma Angi


Come togliere il pannolino in 3 giorni: ecco come ho fatto io! Come togliere il pannolino in 3 giorni: ecco come ho fatto io! Reviewed by Angela Soffiati on novembre 29, 2017 Rating: 5

Nessun commento: