MAMMA TODAY una mamma di oggi

[5]

Come proteggere un neonato dal freddo


In questi giorni le temperature sono estremamente rigide, ma non per questo bisogna rinunciare ad uscire di casa. Qui troverai dei consigli su come proteggere un neonato dal freddo.



Quando fa freddo ogni mamma quando ha un neonato tra le sue braccia si chiede "avrò vestito abbastanza il mio bambino? L'ho coperto poco o troppo?". Un neonato ovviamente non può dirci se ha caldo o se ha freddo, quindi sta a noi mamme capire quanto lo si deve coprire e come.


Il problema di come proteggere i neonati dal freddo sorge non solo fuori casa, ma anche all'interno delle mura domestiche. 



Come proteggere un neonato dal freddo in casa


Quando la temperatura fuori è molto bassa si ha il timore che anche in casa il neonato soffra il freddo. Ecco qui qualche semplice accorgimento per non commettere errori:


- Temperatura in casa: questo punto ti sembrerà banale, ma non è così. In casa è fondamentale avere la giusta temperatura, quindi né troppo caldo né troppo freddo. Quanti gradi bisogna tenere tra le mura domestiche? Ideale sarebbe mantenere i 18-20°.


- Abbigliamento in casa: non serve coprire eccessivamente il neonato in casa, ma allo stesso tempo non bisogna nemmeno vestirlo troppo poco. Personalmente alla mia piccolina al momento metto un body a manica lunga in cotone pesante e la tutina in ciniglia o una tuta pesante. In ogni caso per capire se un neonato ha freddo, e quindi se è vestito abbastanza, ti basterà sentire se la schiena sotto il body è calda o fredda. Se ti sembra che sia fredda allora vuol dire che il neonato ha bisogno di essere ulteriormente coperto (magari mettigli su una copertina), mentre se è sudata allora significa che è troppo coperto e che quindi devi alleggerire o le coperte o gli indumenti.



Come proteggere un neonato dal freddo fuori casa


Non bisogna rinunciare a una bella passeggiata solo perché fa freddo, è sufficiente seguire qualche piccolo accorgimento per fare in modo che anche i neonati possano uscire senza il rischio di prendersi il raffreddore.


- Tutona termica o sacco termico: sia che tu scelga di far indossare al tuo bambino la tutona che il sacco termico in ogni caso andrà bene perché entrambi sono perfetti per riparare un neonato dal freddo. Quale è meglio? Beh è molto soggettivo. La differenza sostanziale sta nel fatto che la tutona aderisce perfettamente al corpo del bambino e, avendo le gambe, consente di agganciare il piccolo all'ovetto o al passeggino, mentre il sacco termico consente al neonato di essere più libero nei movimenti. Insomma è una questione di praticità personale, ma sappi che non sbagli se usi uno piuttosto che l'altro perché entrambi sono ottimi per proteggere un neonato dal freddo.


- Cappello: quando si esce di casa non può certo mancare il cappello sulla testolina dei nostri neonati. Non importa il materiale di cui è fatto il cappello, ciò che conta è farglielo indossare sempre ogni volta che si esce di casa. Sì esatto sempre, quindi anche quando il piccolino è all'interno della carrozzina.




Quando uscire con un neonato quando fa freddo 


Oltre a coprire bene il piccolo prima di uscire è necessario anche scegliere la fascia oraria giusta per fare la passeggiata. Ideale sarebbe uscire nelle ore più calde della giornata e quindi nelle ore centrali (tra le 12 e le 15). 

Inoltre se puoi cerca di uscire quando c'è un po' di sole o comunque quando non c'è molto vento. Insomma se puoi fai in modo di fare la passeggiata quando le condizioni climatiche sono abbastanza favorevoli.




Mamma Angi



Come proteggere un neonato dal freddo Come proteggere un neonato dal freddo Reviewed by Angela Soffiati on marzo 01, 2018 Rating: 5